storia

49 Products

Filtri
Fatto
  • 12,50 

    Parti insieme a Sara, Thomas e al loro amico a quattro zampe Jolly per un viaggio nel tempo fino all’era dei dinosauri. Dai primi esemplari del periodo Triassico all’estinzione nel Cretaceo superiore, scoprirai tutto sulle creature più incredibili mai esistite sul nostro pianeta. Come allevavano le loro famiglie? Quando ha regnato il potente Tyrannosaurus rex? Come sappiamo che aspetto avevano e come vivevano? Viaggia fino alla loro era per scoprirlo! Età di lettura: da 5 anni.

  • 19,00 

    “Ogni quattro anni” è il decimo numero di Cose spiegate bene, la rivista di carta del Post realizzata in collaborazione con Iperborea. Ogni quattro anni ci sono le elezioni presidenziali statunitensi (anche le Olimpiadi, ma di quelle Cose spiegate bene si è già occupato): mezzo mondo comincia a parlarne mesi e mesi prima, ripetendo regole e procedure che non si capiscono mai abbastanza, e descrivendo contesti che cambiano di continuo. Ci sono quindi molte cose utili da conoscere, perché si tratta ancora, piaccia o no, dell’elezione del leader più potente del mondo nel paese più potente del mondo. Ma si tratta anche di storie, vite, questioni, che ci sono culturalmente vicinissime anche con un oceano in mezzo: di cui leggiamo sui giornali italiani, ma ormai anche su quelli americani così accessibili, e che vediamo raccontate nei film e nelle serie tv. Questo numero di Cose spiegate bene si occupa della politica degli Stati Uniti, e del paese regolato da quella politica: le storie di presidenti ed elezioni notevoli, l’organizzazione delle istituzioni, la questione razziale, le trasformazioni economiche e sociali, la radicalizzazione delle posizioni dei partiti. E anche altri temi di rilevanza significativa nella discussione politica, come la scuola, la religione, l’assistenza sanitaria. Insieme a storie ignote, spesso difficili da credere da qui, e sempre utili da conoscere. Con testi di Lucia Annunziata, Marco Cassini, Claudia Durastanti e Linus e della redazione del Post. A cura del Post e di Nicola Sofri. Illustrazioni di Simon Landrein.

  • 5,00 

    Nulla sembra poter turbare la felice esistenza della bellissima Elena. Eccetto, forse, la promessa della dea Afrodite fatta al principe Paride: “Ti prometto l’amore della donna più bella del mondo.” Questa promessa sconvolgerà la vita non solo di Elena, ma anche di tanti uomini, eroi e dei che faranno di tutto per vincere la terribile guerra di Troia.

  • 5,00 

    Per riconquistare il favore degli dèi greci, Ercole deve compiere dodici fatiche, ossia dodici terribili prove. Uccidere un mostro a nove teste, catturare la cerva dalle corna d’oro, sconfiggere le cavalle mangia-uomini, addomesticare il cane Cerbero, custode degli Inferi… Scopriamo le straordinarie avventure che il nostro eroe sta per affrontare!

  • 15,00 

    La storia dell’uomo che salvò la pineta di Cervia. “Il dono di Palanti” è un libro di guerra e pace, sogni e delusioni, dove la realtà si fonde con la fantasia. È ambientato nel periodo che va dalla Prima Guerra Mondiale fino al Ventennio, con in primo piano le vicende belliche e la nascita del fascismo. Tutto però si intreccia con la vita dell’artista Giuseppe Palanti e del tipografo Carlo Saporetti, i protagonisti. Il primo realizzerà un sogno, Milano Marittima, conducendo poi una battaglia contro gli affaristi senza ideali. La sua decisione di restituire la pineta alla città scatena però una reazione che lo mette ai margini della società concessionaria. Carluccio combatte invece a Caporetto, si salva ma la guerra condiziona la sua vita. Socialista e antifascista, pagherà la coerenza e metterà a repentaglio la famiglia. Entrambi amano l’arte e la bellezza, ma sono accomunati anche da una insofferenza nei confronti del potere. Si conoscono e la loro amicizia va oltre le ideologie e le appartenenze. C’è un filo sottile che li unisce e non si spezzerà mai, anzi, li vedrà impegnati su diversi fronti con un unico alleato: la natura. Ecco il dono. Anche a distanza corrono su due vite parallele, abitate dai dubbi e dal malessere esistenziale. L’approfondimento psicologico dei due personaggi mostra però il loro attaccamento insopprimibile alla vita.

  • 20,00 

    È estate in un parco di Londra, quando a uno scrittore islandese di passaggio sembra di vedere nientemeno che Paul McCartney, seduto sotto un albero. Deve avvicinarlo, ma cosa dirgli? Come riordinare il groviglio di una vita che ai Beatles si è aggrappata nei momenti più difficili? Forse la storia comincia nel 1969, quando lo scrittore aveva sette anni e il padre sulla sua Trabant, più imbarazzato che commosso, gli disse che mamma era morta, lasciando al figlio i suoi dischi, i suoi libri e un vuoto enorme. Poi arriveranno una matrigna, l’appartamento in uno squallido condominio di Reykjavík, i silenzi ostinati di un padre alcolista, lo scioglimento dei Beatles, l’immersione nella Bibbia e la scoperta amara del dio crudele dell’Antico Testamento. Il suo mondo è crollato e di lui si impossessa un furore senza nome, mitigato soltanto dalla solitudine e dalle lunghe estati trascorse nei selvaggi Strandir, nel Nord dell’Islanda, dove fantasia e realtà si confondono, i Beatles si riuniscono e i morti tornano, a implorare di non essere dimenticati. E se la vita è «una ferita che non si rimargina mai», il bambino si fa adulto e scopre la poesia chiuso nella biblioteca di Keflavík, conosce l’amicizia e impara a leggere il silenzio, forse anche quelli del padre. In un romanzo dove l’ispirazione autobiografica si mischia ad allucinazioni magiche, tra salti nel tempo e da un continente all’altro, Jón Kalman Stefánsson ripercorre a cuore aperto una vita intensa come tante e, munito solo di una penna che sa trovare la speranza quando tutte le luci si spengono, accompagna il lettore nei suoi luoghi oscuri.

  • 5,00 

    Dopo aver fatto il giro del suo piccolo pianeta, il genere umano desidera spingersi ancora più lontano, nello spazio! Vuole conquistare l’universo, raggiungere le stelle e chissà… Camminare sulla luna? All’indomani della Seconda Guerra Mondiale, si scatena una vera e propria competizione tra le due grandi potenze dell’epoca: l’URSS e gli Stati Uniti.

  • 15,00 

    A Parigi non si fa che parlare di me. Sono una ballerina. Un’attrice. Una cantante. E molto, molto di più.
    Il mio nome è Joséphine Baker.

    Joséphine Baker ha incantato due continenti con il suo fascino e le sue doti di cantante e ballerina, ma ancora pochi sanno che quel magnetismo e quelle camaleontiche capacità non le sono state utili solo sul palco delle Folies Bergère: Miss Baker è stata una spia e una partigiana, insignita alla fine della Seconda guerra mondiale della Légion d‘honneur.
    Una donna misteriosa e sfaccettata, con un incredibile potenziale, considerata troppo bella per poter essere anche intelligente, quando invece lo era così tanto da riuscire a trarre vantaggio da quegli stessi pregiudizi. Un libro illustrato che celebra la prima diva nera della storia e lo fa mettendo sotto i ri- flettori i suoi splendidi boa di struzzo, così come le sue rocambolesche e coraggiose imprese in tempo di guerra.

  • 14,90 

    L’eroico mondo di Camelot rivive, sfavillante come la lama di Excalibur, in questi suggestivi racconti di Luisa Mattia.

    Tra storia e leggenda, una raccolta delle vicende più famose che hanno per protagonista re Artù e i suoi cavalieri: dall’estrazione della spada nella roccia agli incontri con Merlino, la fata Morgana e la bella Ginevra; dalle battaglie contro i draghi ai feroci scontri con i nemici per conquistare e poi difendere la Britannia, fino a creare un impero; dalla fondazione della Tavola Rotonda alla ricerca del Santo Graal… Età di lettura: da 6 anni.

  • 22,00 

    Un gruppo di esuli argentini a Parigi inventa dapprima le «microagitazioni», una forma paradossale di protesta (mangiare in piedi in un ristorante chic, gridare durante una proiezione al cinema, manomettere scatole di fiammiferi nelle tabaccherie). Insoddisfatti di questi piccoli risultati pianificano il rapimento di un gerarca militare argentino in visita a Parigi. Ma sono rivoluzionari ingenui e disorganizzati, e non tutto andrà a finire come previsto… Un volume suggestivo e sorprendente, in cui la storia è raccontata sia in forma tradizionale sia attraverso l’inserimento di immagini, foto e ritagli di giornale, e che vinse in Francia il prestigioso Prix Médicis. Per volontà di Cortázar, i diritti d’autore di questo libro sono devoluti alle vittime di tutte le repressioni politiche.

  • 13,95 

    Idra a nove teste, centauri, giganti, ciclopi, cavalle carnivore, sirene: ecco il tipo di creature magiche e terrificanti che gli eroi greci incontrano sul loro cammino. E non è tutto… Elena, Ulisse, Teseo ed Ercole dovranno anche fare i conti con i capricci e i cambi d’umore di potenti dei e dee.

  • 44,90 

    Immergiti nel meraviglioso mondo della creazione e della narrazione delle fiabe con il gioco “SvooryTales” ! Questo concetto unico è formato come un libro ed è composto da 3 pagine che corrispondono alla struttura della narrazione in 3 atti: Impostazione, Confronto e Risoluzione. Nella confezione sono inclusi tanti gettoni magnetici, da selezionare casualmente e posizionare su queste 3 pagine. In base agli elementi raffigurati si possono creare diversi tipi di trame e storie con innumerevoli versioni alternative! Le possibilità della storia sono infinite!

    Ideale per bambini dai 3 anni in su, è uno strumento perfetto per genitori, educatori, consulenti e terapisti.

    Molto originale, realizzato con materiali sicuri con un tocco contemporaneo, questo gioco contiene gettoni magnetici da 8 posti, 16 personaggi e 32 oggetti, conservati in modo sicuro all’interno di sacchetti di cotone. È incluso anche un pennarello cancellabile, così da scrivere e disegnare sulle pagine tutti i nomi, le caratteristiche e le caratteristiche immaginate.

  • 17,00 

    “Ninna nanna del Mediterraneo” affronta con tatto e sensibilità poetica un tema straziante, lanciando un grido di dolore contro la rassegnazione e l’indifferenza. Un albo illustrato che nasce dalla volontà degli autori di restituire l’immagine del dramma e allo stesso tempo della speranza, dei sogni di tutte quelle donne, uomini e soprattutto bambini che ogni anno compiono la dura traversata del Mediterraneo per raggiungere le coste del nostro continente con la prospettiva di una vita migliore. Un’opera al contempo delicata e potente, capace di parlare a tutte le età. Età di lettura: da 7 anni.

  • 15,00 

    Gli invisibili protagonisti della povertà contemporanea e la straordinaria missione dell’Associazione Avvocato di Strada. Prefazione di S.E. Cardinale Matteo Maria Zuppi, Presidente CEI.

  • 12,00 

    Anna Maria Luisa de’ Medici, anche nota come “Elettrice Palatina”, è stata l’ultima rappresentante della dinastia dei Medici, unica figlia femmina del Granduca di Toscana Cosimo III e della principessa Margherita Luisa d’Orléans, imparentata col re Sole. Nel 1737 fece redigere la cosiddetta “Convenzione”, più famosa come il “Patto di famiglia”, un contratto che sancì il passaggio allo stato toscano della vastissima collezione artistica che apparteneva ai Medici da secoli. È dunque a lei che dobbiamo il privilegio di poter ammirare i tanti tesori d’arte collezionati per secoli dalla dinastia medicea, a lei che dobbiamo la grazia riservata alla città di Firenze d’essere risparmiata dalla triste spoliazione di capolavori che investì tanti altri centri di cultura del Rinascimento italiano. Dopo la morte del marito Giovanni Guglielmo, elettore del Palatinato, Anna Maria Luisa ritornò a Firenze, dove visse fino alla fine della sua vita. L’autrice Marialuisa Bianchi si immedesima nell’omonima Elettrice raccontandoci la storia della Firenze medicea dalle origini fino al barocco Seicento. Il volume, attestandosi su un tono tra la confessione e la narrazione in prima persona, guida il lettore attraverso i luoghi e gli angoli più inediti della città, come se a condurlo fossero proprio gli occhi dell’Elettrice. Un libro dal punto di vista inaspettato e originale, quello della coraggiosa donna con cui si è coronata la vita di una delle famiglie più rinomate al mondo.

  • 21,00 

    “Nei trent’anni di storia del giornalismo online è successo di tutto, ai giornali e a noi lettori, al modo in cui ci informiamo e siamo raggiunti dalle notizie e da tutto quello che esce dai nostri smartphone. Traffic racconta questi cambiamenti attraverso una storia vera modello degli sviluppi tuttora in corso. Il racconto comincia a SoHo nei primi anni Duemila, dopo la bolla delle dot-com ma prima che Google, Apple e Facebook si impossessassero della scena. È a New York che il gruppo di nichilisti guidato da Nick Denton a Gawker e lo staff più spensierato di Jonah Peretti a BuzzFeed si dedicano agli esperimenti che creeranno la viralità su internet. È l’età dell’innocenza creativa del giornalismo online: la vecchia guardia dell’informazione è stata screditata dalla guerra in Iraq, il mondo digitale crede di poter diffondere la verità. Ben Smith, innovativo direttore di BuzzFeed News e oggi direttore del sito Semafor, descrive priorità e approcci rivoluzionari e racconta il grande flop del nostro tempo: internet, che avrebbe dovuto aiutare le forze progressiste a rendere il mondo più libero ed equo, è diventata la forza motrice del populismo di destra – quello di Steve Bannon, di Andrew Breitbart e di Chris Poole, il creatore di 4chan. Una storia per sapere di più su cosa sta succedendo e su come ci viene raccontato.”