libri per adulti 14-99-anni

97 Products

Filtri
Fatto
  • 17,00 

    Venite a scoprire il signor Capitomboli e la sua incredibile offerta di cadute, per tutti i gusti e tutte le tasche! Sicuramente ha anche una caduta su misura per voi. Volete cadere silenziosamente o rumorosamente? Volete cascare in piedi o preferite ruzzolare, inciampare, precipitare o crollare? Nella vita si casca più volte, e in ogni storia può capitare di cadere. Succede che si inciampi su un sasso. Oppure si pensa di essere agili e poi invece cadiamo lo stesso. Età di lettura: da 6 anni.

  • 10,00 

    Dopo “Per che obbedire?”, pubblicato in questa stessa collana, un’altra piccola conferenza rivolta “ai ragazzi e alle ragazze dai dieci ai quindici anni e ai loro accompagnatori” dallo storico dell’arte e filosofo Georges Didi-Huberman. Questa volta oggetto della sua interrogazione sono le emozioni. Non un’emozione particolare – rabbia, felicità, tristezza, paura, disgusto, disprezzo, sorpresa – ma l’emozione in sé, ciò che la produce e ciò che ne consegue. Se da un’idea che si emoziona può nascere la rivolta, è altrettanto vero che da un’emozione priva di pensiero non può nascere che il conformismo. Riconoscersi emozionati (!) obbliga a domandarsi perché e a che fine (?): una duplice pratica di consapevolezza». (Maria Nadotti)

  • 14,00 

    L’interazione tra uomo e animali è da sempre oggetto d’interesse letterario: nonostante la presenza umana ne minacci ogni giorno di più la sopravvivenza, gli animali mantengono un’aura ammaliante impregnata di simbolismo e tenero affetto. I contributi di questo numero di Freeman’s, firmati da autori affermati tra cui Olga Tokarczuk e Rick Bass, così come da giovani talenti quali Kali Fajardo-Anstine e Mieko Kawakami, ci mettono di fronte animali di ogni specie – tra piccioni, cinghiali, cani randagi e gatti rubati – regalandoci meraviglia, risate, rabbia e anche una piacevole sensazione di conforto.

  • 15,00 

    Quale sarà l’impatto delle IA nell’arte? E per la nostra percezione? Le IA sono autori o strumenti? Francesco D’Isa propone un’analisi filosofica sulla rivoluzione algoritmica delle immagini. Attraverso esempi concreti e riflessioni teoriche, il libro invita a esplorare come l’intelligenza artificiale stia ridefinendo i confini dell’espressione artistica e della proprietà intellettuale. Francesco D’Isa apre un dialogo sull’essenza dell’arte nell’era digitale. Ed evidenzia come molte delle nostre paure riguardo alle IA siano infondate. Le IA, lungi dall’esserci aliene, sono uno specchio in cui non ci piace rifletterci. Se vogliamo limitare i danni delle macchine, non dobbiamo renderle più umane, ma più disumane.

  • 18,50 

    Un nuovo metodo per la strega moderna. Come leggere e capire le informazioni da animali, numeri, sogni, simboli e molto altro. Una connessione profonda del nostro intuito con l’Universo La Strega Intuitiva usa l’innata capacità di apprendere e parlare fluentemente il linguaggio simbolico dell’Universo. Il che le consente di ricevere informazioni da ogni animale o numero, qualsiasi parte del nostro corpo, sogni, conversazioni e altro ancora. A tutti noi è stato insegnato di seguire il proprio intuito, ma questo metodo ti mostra come. Significa rivendicare la tua magia per vedere come il mondo che ti circonda comunica sempre con te e ti fa sapere dove andare.

  • 15,00 

    A Parigi non si fa che parlare di me. Sono una ballerina. Un’attrice. Una cantante. E molto, molto di più.
    Il mio nome è Joséphine Baker.

    Joséphine Baker ha incantato due continenti con il suo fascino e le sue doti di cantante e ballerina, ma ancora pochi sanno che quel magnetismo e quelle camaleontiche capacità non le sono state utili solo sul palco delle Folies Bergère: Miss Baker è stata una spia e una partigiana, insignita alla fine della Seconda guerra mondiale della Légion d‘honneur.
    Una donna misteriosa e sfaccettata, con un incredibile potenziale, considerata troppo bella per poter essere anche intelligente, quando invece lo era così tanto da riuscire a trarre vantaggio da quegli stessi pregiudizi. Un libro illustrato che celebra la prima diva nera della storia e lo fa mettendo sotto i ri- flettori i suoi splendidi boa di struzzo, così come le sue rocambolesche e coraggiose imprese in tempo di guerra.

  • 39,90 

    Le carte degli spiriti animali sono uno strumento potente ed efficace per l’esplorazione interiore e la crescita personale, un alleato per guardarsi dentro e ristabilire il contatto con se stessi e con la grande rete cosmica della vita – così come per tutti coloro che semplicemente amano gli animali. Oltre alle 78 carte splendidamente illustrate, il libro di 300 pagine contiene notizie dettagliate sulle varie specie e le loro abitudini, corredate da tecniche divinatorie e da interpretazioni simboliche, energetiche e spirituali provenienti da culture e tradizioni di ogni parte del pianeta.

  • 22,00 

    Un metodo fondato sull’interpretazione di speciali carte, legate a una simbologia universale, nota in tutte le civiltà, dal momento che fu elaborata in un’area abitata dagli zingari che rappresentava il punto di confluenza delle culture europea e slava, nonché bizantina, indiana ed egiziana. Le carte racchiuse in questo cofanetto sono divise in quattro sezioni che rappresentano la metà di altrettanti simboli. Semplice da usare, il kit, pur conservando il suo significato divinatorio, può trasformarsi in un gioco di società da sperimentare con amici e familiari.

  • 24,90 

    Che si tratti della diffusione di una nuova droga, di dipendenza dal gioco d’azzardo, di progettazione di giochi da tavolo o del funzionamento delle dating app (e dei social più in generale), il responsabile di tanti nostri comportamenti disfunzionali è uno: il loop della scarsità. Un meccanismo inscritto nei nostri geni da millenni di evoluzione, derivante da un sistema di prevenzione per metterci al riparo da carestie e periodi di magra, che ci porta ossessivamente a ricercare ricompense, gratificazioni e risorse, ma che fa a pugni con il mondo moderno, caratterizzato da abbondanza, relativa sicurezza e tecnologie sempre più sofisticate, rischiando di compromettere il nostro benessere fisico e psicologico. Da una fatiscente caserma di Kabul sino alle scintillanti luci di Las Vegas, passando per la natura selvaggia del Montana, la stazione spaziale internazionale e un monastero benedettino, Michael Easter ci guida in un viaggio per svelarci i rischi del loop della scarsità e farci vedere come la via d’uscita sia quella di sviluppare nuove e sane abitudini per riformulare il modo in cui soddisfiamo questa fame insaziabile.

  • 18,00 

    Estela ha passato sette anni in quella casa, con quella famiglia. Sette anni come domestica a tempo pieno: lavare, pulire, preparare da mangiare, occuparsi della bambina, la piccola Julia. Ora Julia è morta e tocca a lei – la domestica, la tata – dare la propria versione della storia. Raccontare per esempio di come ha lasciato la vita in provincia per tentare fortuna a Santiago, di come ha lasciato sua madre; raccontare della stanza sul retro dove ha dormito per tutto questo tempo, quella senza finestre; raccontare della bambina, delle unghie rosicchiate, delle pellicine sanguinanti; raccontare il disgusto e insieme l’affetto per i suoi datori di lavoro, le umiliazioni costanti; raccontare dei panni puliti, dei denti puliti, della faccia pulita; raccontare di Carlos, della cagnolina randagia, del veleno, della pistola. Alia Trabucco Zerán ha scritto un romanzo sui conflitti di classe, il denaro, la famiglia, la rabbia. Una storia in cui la tensione cresce a ogni pagina per portarci a un finale inevitabile e potentissimo, che mostra come per chi non ha voce una semplice vita di routine può trasformarsi in un incubo. Forse, come dice Estela: «Ci sono molti modi di parlare. La voce è solo il più semplice».

  • 19,00 

    Planner giornaliero ricco di contenuti. Purifica. Ricarica. Agisci. Saranno i tre pilastri attraverso i quali porterai un cambiamento reale e positivo nella tua vita. Ogni percorso, ogni cambiamento ha bisogno di tempo e costanza. Un planner giornaliero in cui tenere traccia di tutti i cambiamenti, delle nuove buone abitudini e dal quale potrai trarre un reale aiuto per pianificare al meglio le tue giornate di modo che siano sempre più ricche di energie e per conoscere tante tecniche per rendere il tuo cammino più semplice e realizzare i tuoi obiettivi più velocemente.

  • 18,00 

    Eleanor crea gioielli in gommalacca a forma di torte, Stash dipinge quadri con protagonisti Duffy Duck e Gatto Silvestro, Marley sogna di andare a Roma a realizzare una cappella a due passi dal Vaticano… Sono solo alcuni dei personaggi che abitano “Schiavi di New York”: una fauna stralunata, composta da artisti emergenti, stilisti in erba, aspiranti registi, prostitute occasionali, tutti apparentemente incapaci di trovare la realizzazione personale e la felicità, ma soprattutto costretti a ogni tipo di compromesso pur di non rinunciare al sogno che la città rappresenta per loro. Alla sua prima uscita nel 1986 “Schiavi di New York” è subito diventato un best seller mondiale, consacrando Tama Janowitz come una delle figure di punta del brat pack letterario (insieme a Bret Easton Ellis e Jay McInerney) ed eleggendola a icona degli anni ’80: la si vede in posa accanto all’amico Andy Warhol, ospite da David Letterman e negli show di MTV, e persino come testimonial di una campagna pubblicitaria americana dell’Amaretto di Saronno. Con la sua umanità schietta, ironica e squinternata “Schiavi di New York” conquista anche il celebre regista James Ivory, che lo trasforma in un film nel 1989. Oggetto di culto e ritratto in presa diretta di una generazione, il libro di Tama Janowitz si rivela ancora oggi attuale, innovativo e irresistibilmente comico. Questa nuova edizione è arricchita da tre racconti inediti, una traduzione aggiornata a cura di Rossella Bernascone e una prefazione di Veronica Raimo.

  • 19,00 

    Rachel Aviv ha solo sei anni quando viene ricoverata con una diagnosi di anoressia. Passano poche settimane e, da un giorno all’altro, ricomincia a mangiare. A differenza delle compagne di reparto già adolescenti – fra cui Hava, tanto brillante quanto tormentata, e così simile a Rachel da sembrarne la sorella – l’anoressia non diventa una «carriera». E se non fosse andata così «bene»? Se il desiderio di emulazione verso quelle ragazze dannate e affascinanti avesse lasciato una traccia più profonda dentro di lei? Qui inizia Stranieri a noi stessi, il racconto di cinque vite parallele, cinque persone le cui diagnosi psichiatriche hanno finito per impossessarsi delle loro identità: Bapu, venerata come una santa negli ashram dell’India e bisognosa di cure mentali per la sua famiglia; Naomi, incarcerata dopo un tragico episodio di psicosi e alla ricerca disperata del perdono dei propri figli; Ray, medico caduto in disgrazia che ha dedicato la vita a vendicarsi dei suoi analisti; Laura, promettente studentessa di Harvard che dopo anni di terapie e diciannove psicofarmaci diversi non sa più chi è senza medicine. E Hava, che a ogni nuovo diario si impegna a trovare la forza per superare l’anoressia, ma si sentirà fino alla fine una «straniera a se stessa». Grazie ad anni di studio, interviste e scambi con i protagonisti di questo libro, la giornalista del New Yorker Rachel Aviv scrive un’indagine accorata sui limiti delle nostre conoscenze intorno alla mente umana e sul bisogno che abbiamo di raccontarci e farci raccontare dagli altri nel tentativo di conoscerci. Perché niente come una storia ha il potere di cambiare – nel bene, nel male – la nostra identità e quindi la nostra vita.

  • 19,00 

    Succede sempre qualcosa di meraviglioso è il racconto di un viaggio che ha come protagonista Davide, un ragazzo che vede tutte le sue certezze crollare una dopo l’altra, fino a perdere il desiderio di vivere. E Guilly, un personaggio fuori dal tempo che Davide, per caso o per destino, incontra in Vietnam e da cui apprende un modo alternativo e pieno di luce di prendere la vita.Una storia di rinascita in cui perdersi per ritrovarsi, che Gianluca Gotto racconta portando il tema della ricerca della felicità – già affrontato nell’autobiografia Le coordinate della felicità – su un piano universale: la destinazione finale di questo viaggio non è conquistare un certo tipo di vita, ma uno stato d’animo. Una sensazione di calore che è sempre dentro di noi, indipendentemente da quello che il destino ci ha riservato. Potremmo chiamarla in tanti modi: serenità, pace interiore, leggerezza, calma. Oppure, come direbbe Guilly, “la sensazione di essere a casa, sempre”.

  • 13,50 

    Carl perde sempre tutto, cappellini, scarpe, giocattoli, come se le cose sparissero nel nulla. In realtà esiste un luogo dove finiscono tutte le cose che la gente smarrisce o abbandona. La strada per raggiungerlo è nascosta nel parco, e si può trovare solo nelle notti di luna piena. È questo il segreto che Kasper rivela a Carl. Kasper è un burattino che quando sono soli prende vita come una persona vera. Carl lo considera il suo migliore amico, e quando perde anche lui si decide: in una notte di luna piena prepara lo zaino con torcia e provviste, prende con sé il suo cane Timo e si inoltra nel parco. Comincia così la sua avventura nel luogo delle cose perdute, governato da uno spaventapasseri e da un manichino rotto, dove per ogni cosa che recuperi, devi lasciarne un’altra che hai con te, e dove Carl perderà quasi tutto prima di trovare ciò che conta. Età di lettura: da 7 anni.

  • 16,00 

    «Il mondo è questa casa», dice Clara. La porta è chiusa a chiave, le finestre oscurate con delle coperte. Dentro, Clara vive trincerata insieme al padre, sua figlia appena nata e un canarino in gabbia. Preda delle sue paure e di un passato innominabile, intrappolata in una sorta di delirio emotivo, è convinta che il mondo esterno sia una feroce minaccia dalla quale deve proteggere la sua famiglia. Una battaglia che la obbligherà presto o tardi ad affacciarsi sull’abisso che ha dentro, fatto di incertezze e troppo amore. Un romanzo sconvolgente, da leggere con il fiato sospeso, in cui Trías sembra suggerirci che, spesso, la vera minaccia non è fuori ma dentro di noi.